packaging come strumento di marketing

L’importanza del packaging come strumento di marketing

Nell’ambito di quello che viene definito “processo di acquisto”, il packaging esterno di un prodotto riveste un ruolo fondamentale. Nel percorso che porta il consumatore a decidere se acquistare, e soprattutto da chi farlo, la comunicazione è importantissima, e dunque la presentazione di un prodotto attraverso una confezione che sia in grado di attirare l’attenzione del cliente, è una delle caratteristiche che lo rendono vincente.

Prendiamo in considerazione, ad esempio, un contesto quotidiano, come il momento dell’acquisto in un supermercato, dove gli scaffali sono pieni di articoli di ogni genere, e soprattutto di marchi, che si fanno concorrenza tra loro, proponendo i medesimi prodotti. In assenza di una marca di riferimento, la scelta finale viene condizionata da una serie di elementi, tra questi c’è il confezionamento, che deve essere accattivante e stimolare il consumatore, in modo da spingerlo a preferire un marchio, rispetto ad altri che producono lo stesso articolo.

L’importanza dei materiali

Il colore e la resa grafica sono due elementi che balzano immediatamente all’occhio del consumatore, ma anche la qualità del materiale influisce in modo rilevante sul processo di acquisto. La facilità nell’apertura della confezione, la presenza di un sistema che consenta di chiuderla in modo da preservare l’integrità di ciò che contiene, e la resistenza dell’involucro in sé, sono elementi fondamentali di un packaging in grado di garantire il successo. Ma i materiali per il confezionamento non sono tutti uguali.

Per quanto riguarda i generi alimentari, ad esempio, è necessario adottare involucri che siano in grado di preservare le caratteristiche del prodotto, e non ne alterino consistenza, gusto e aroma. Nel contempo, però, devono essere confezioni in grado di comunicare all’esterno le informazioni relative al prodotto, e fidelizzare il cliente grazie ad un involucro esterno personalizzato e accattivante. Il packaging accoppiato di Celvil garantisce tutto questo a chi lo sceglie per il proprio brand. Le confezioni, infatti, sono composte da due tipi di film plastici, uniti in un foglio unico, in grado di garantire la conservazione degli alimenti, e tutte le loro caratteristiche, e contemporaneamente di veicolare la comunicazione attraverso la personalizzazione del packaging.

Quando un packaging è efficace

La confezione di un prodotto contribuisce a renderlo più attraente agli occhi del potenziale consumatore, e spesso costituisce l’unico elemento che consente ad un determinato articolo di essere messo in risalto, rispetto ai competitors. L’involucro giusto, inoltre, è in grado di fare in modo che un prodotto venga riconosciuto, a prescindere dal brand. Il colore e la forma giocano un ruolo cruciale nel processo che porta alla realizzazione di un packaging efficace. L’impatto visivo che la confezione crea, unitamente al coinvolgimento emotivo, fanno si che la scelta del consumatore cada su un articolo, piuttosto che su un altro.

A catturare l’attenzione, ad esempio, può essere la possibilità di riutilizzare la confezione, al termine del prodotto oppure, ancora, la facilità nel trasporto e la capacità di resistere ad urti e sollecitazioni di ogni tipo. La costruzione della brand image, dunque, passa anche dal packaging, e dal tipo di sensazioni che trasmette, e rappresenta un elemento certamente da non trascurare, mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.